Rivestimento di giunti

Prodotti innovativi e servizi per l'industria dei rivestimenti

Gli aspetti fondamentali da considerare per rivestire un giunto con metodo Flame Spray in maniera ottimale sono:

Adesione

Adesione della mano a finire (top coat) di PP o PE al rivestimento epossidico applicato per fusione (FBE, fusion bonded epoxy) e al rivestimento applicato in produzione sul tubo (parent coating):

  • Il tempo di gelificazione del FBE, ovvero il punto in cui l’epossidico inizia a diventare più viscoso e filamentoso, varia in modo significativo a seconda della temperatura;
  • Tie layer – strato interconnesso di FBE e PP oppure PE che deve essere applicato simultaneamente mediante spruzzatura in flock spray e che, inoltre, deve essere applicato sull'FBE prima che abbia il tempo di polimerizzare completamente.
  • pdf Plascoat PP 10 (186 KB) deve essere applicato strato per strato; uno strato non omogeneo non dovrebbe mai essere ricoperto dai successivi strati prima che abbia il tempo di coalescere. La distanza dalla fiamma al substrato dovrebbe essere di circa 5 cm. Scarica la pdf Guida per l’applicazione di Plascoat PP 10 (1.37 MB)   - al momento disponibile solo in inglese - per maggiori informazioni.
  • Il Sistema di Rivestimento a Fiamma IBIX® Spartacus Oil & Gas, insieme alla pistola brevettata Centurion con ampio fascio di spruzzatura a ventaglio, permette un’applicazione appropriata di FSPP e FSPE prevenendo il sovra-riscaldamento1 e, di conseguenza, l’eventuale ossidazione del rivestimento; assicura, inoltre, un rivestimento completamente fuso con il substrato senza vuoti o stratificazioni.

Nota1L’eccessivo riscaldamento della polvere può portare a una degradazione termica con alterazioni chimiche delle catene polimeriche, come ossidazione, scissione casuale della catena o reticolazione, ecc…. Questo si può prevenire aggiungendo uno stabilizzatore termico alla matrice polimerica, ad esempio gli antiossidanti.

Integrità

Il film di PP deve essere privo di porosità e sovrapposizioni (layering);  

Flessibilità

L’integrità è un prerequisito, ma la flessibilità è determinata anche dal processo di cristallizzazione:

  • Il polipropilene in genere co-polimerizza con l’etilene per rendere il materiale duro ma flessibile;
  • La cristallizzazione influisce sulle proprietà ottiche, meccaniche, termiche e chimiche del polimero: se il livello di cristallinità è troppo elevato, questo impedirà al materiale di diventare flessibile;
  • Il polipropilene cristallizza a circa 110°C: lasciare il polimero a raffreddarsi in modo naturale al di sotto di questa temperatura gli consentirà di sviluppare la massima cristallinità. Ma al fine di restare flessibile, la catena del polimero deve essere “congelata” nello stato amorfo attraverso il quenching, raffreddando, cioè, il giunto con acqua prima che la sua temperatura scenda in modo naturale al di sotto dei 110°C.

Training

Il Team di Formazione IBIX® è disponibile per fornire formazione e affiancamento al cliente direttamente sul campo, con lo scopo di qualificare al meglio gli addetti al rivestimento.

Processo di Spruzzatura a Fiamma di un Giunto:

  • Sabbiatura con graniglia metallica;
  • Riscaldamento ad induzione;
  • Spruzzatura di polvere epossidica FBE2(manuale o automatica);
  • Tie layer (spruzzatura simultanea di FBE+PP/PE);
  • Ultima mano di applicazione PP/PE a Fiamma;
  • Raffreddamento (quenching) ad Acqua.

Nota2: Al posto dell’FBE, si possono utilizzare Primer epossidici liquidi selezionati, con requisiti di riscaldamento minori e, perciò, un risparmio maggiore in termini di costi energetici totali.

  • Rivestimento dei Giunti_1
  • Rivestimento dei Giunti_4
  • Rivestimento dei Giunti_8
  • Rivestimento dei Giunti_1
  • Rivestimento dei Giunti_7
  • Rivestimento dei Giunti_3
  • Rivestimento dei Giunti_5
  • Rivestimento dei Giunti_6
  • Rivestimento dei Giunti_2

NON ATTENDERE CONTATTACI!

Puoi aderire ad una delle nostre promozioni, richiedere semplicemente informazioni sui prodotti o supporto tecnico per dare una marcia in più ai tuoi progetti.

Powered by ChronoForms - ChronoEngine.com